Giorno 56 – foglie

natura

In autunno amo raccogliere le foglie per consegnarle alle pagine dei libri. Simonetta Chiarugi, nel libro “Buon gardening!”, scrive: “In passato era consuetudine comune nascondere nei testi cartacei soprattutto foglie di piante che emanassero un forte aroma in grado di tenere lontani i parassiti della carta come termiti, tarme, pesciolini d’argento”. Se vogliamo utilizzare le piante come antiparassitari dalle proprietà antisettiche e antibatteriche potrebbero bastare le foglie di alloro, rametti di timo o lavanda.

Corona di foglie

  • foglie secche
  • filo di ferro
  • candele
  • corda
  • ghiande e pigne

Raccogliete foglie come quelle di faggio, alloro, agrifoglio, quercia, vite americana. Modellate un cerchio con il filo di ferro, formate un piccolo anello in una dell’estremità, dall’altra infilate le foglie. Unite le estremità. Inserite all’interno del cerchio una candela bianca, impreziosita con un po’ di corda o/e con qualche piccola pigna o ghianda a piacere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...